storia mission protagonisti il percorso G.S.Ferramenta cicloamatori
Home page
protagonisti
 
Commento
Siamo arrivati a Xi’an e con gli occhi vedo ormai vicinissima la meta di Pechino. Quanti ricordi passano velocemente nella mia mente da questa avventura: rivedo tantissimi paesaggi, i volti di molti bambini più o meno sorridenti, gente comune, strade senza fine, quante salite nella parte iniziale della nostra lunghissima pedalata e poi cavalli liberi, come lo siamo stati noi, nello sfidare con la fatica anche la resistenza fisica, la sete, a volte anche un po’ di fame, ma sempre col desiderio “forte”di raggiungere il punto finale, la capitale cinese. E’ un ricordo “vivo” e “sempre presente” nella serenità di ogni valutazione: la fatica, a tratti immane, ma incrollabile e vigorosa di poter essere al traguardo finale, vedere così realizzato un sogno che soltanto pochi mesi fa risultava quasi impossibile poter concretizzare. Invece…Sabato 6 Agosto Xi’an

Alberto Pozzi

Anni 54
Briosco (Mi)

 














Walter Bordin

Anni 50
Somma L. (Va)

 

 

Commento

In viaggio Como - Pechino è un sogno che si sta portando a termine nel suo fascino di conoscenza, ambienti e persone di molti paesi con tradizioni e culture diverse.

Tutto questo, unito alla semplicità di vita,lasceranno a noi ciclisti un ricordo indimenticabile.Il gruppo è fantastico e aiuta a fare un viaggio ancora migliore.

Ciao. Valter



Commento
Dopo una lunga vacanza in Sud Africa mi trovo in questa bellissima avventura. In realtà non è stata una mia scelta, ma un obbligo, perché, in quanto fisiomassoterapista, dovevo massaggiare la Daniela...e la cosa non è che mi dispiaccia....
Questo obbligo mi è stato imposto dai fratelli Pozzi, gli organizzatori, i quali, se non faccio il mio dovere (piacere), mi rispediscono in Sud Africa.
Non sono nuovo a questo tipo di esperienze: quando venne proclamato Papa Giovanni Paolo II ho partecipato, con Gianni Pozzi, alla fiaccolata che, partita dal Santuario di Chestokova, ha raggiunto in bici Roma. Qui, in Vaticano, abbiamo avuto udienza con il Sommo Pontefice e ci siamo diretti alla Madonna del Ghisallo, dove è stata depositata la fiaccola, che ardeva anche a Chestokova. Nei primi venti giorni della Ciclomaratona Como-Pechino, nonostante qualche acciacco, tipico della mia età, ho gustato molto la tappa albanese Valona - Saranda dove io e Angelo (Paganoni) siamo stati tutto il giorno "in fuga". Siamo sempre i migliori!!!
Grazie ai fratelli Pozzi e a Giulio Mauri che mi hanno spinto in questa bellissima favola. Ringrazio inoltre tutti i miei più cari amici e amiche e tutti quelli che ci sostengono con i loro messaggi sul nostro sito.
Sergio Bianchi

Sergio Bianchi

Anni 59
Bregnano (Co)









 

Mario Giussani

Anni 59
Lurago D.(Co)

Commento
Sono Angelo,
mi sono trovato quasi casualmente in questa splendida avventura, spinto dall´amore per la bici e dall´entusiasmo dei miei familiari.
Visto che lavoro ancora, ho avuto qualche problema per gestire la mia assenza di quattro mesi, ma grazie al supporto dei miei datori di lavoro, anche loro grandi appassionati di ciclismo, eccomi qua a Kavala, bellissimo villaggio sulle coste greche. In questi primi giorni, nonostante le difficoltà incontrate (pioggia, strade dissestate, grandi pendenze e qualche problema fisico), sono rimasto affascinato dalla bellezza dei paesaggi attraversati in bici. Un sentito ringraziamento a tutti i  miei sostenitori: gli sportivi montesordesi, gli amici più cari, Sergio (mio fedele compagno di camera) oltre, ovviamente, i fratelli Pozzi e Giulio Mauri.   
Angelo Paganoni

Angelo Paganoni

Anni 54
Cermenate (Co)









 

Dario Piasini

Anni 55
Poggiridenti (So)

Carlo Pifferi

Anni 51
Poggiridenti (So)

 













Giovanni Pitzalis

Anni 53
Milano

 

Comment
Sono Giovanni  Pitzalis (per tutti gli amici sono Gianni), sardo, da anni
svolgo la mia attività lavorativa come ristoratore a Milano. A parte il
continente, non sono mai andato all´estero perché durante le ferie amo
sempre ritornare nella mia splendida isola dove l´azzurro del mare ed il
sole fanno da contrapposizione per tutto l´anno. Sono un cicloamatore della
domenica mattina, perché è la mia giornata di riposo e mi diletto in questo
giorno a pedalare verso la Brianza. Ho colto al volo questa grande occasione
perchè mi consentiva di vedere un pò il mondo (anzi quasi mezzo) proprio
pedalando ed utilizzando il mezzo a me più congeniale e familiare.  Non
avrei mai pensato di riuscire a pedalare tanto e sempre in sintonia col
gruppo.

Commento
Un giorno di novembre l´amico Sandro Sironi mi propone di partecipare a
questa fantastica avventura. Detto e accettato! Il viaggiare è nel mio DNA
da sempre.
Come scialpinista e trekker sono stato sulle montagne di Europa (Alpi),
Perù, Canada, Africa, Turchia e Marocco, in Patagonia e in Norvegia. Andato
in pensione, mi ha preso la voglia di fare il ciclista a tempo pieno, e
allora sono diventato un gran fondista. Le mie pietre miliari sono state non
poche: Parigi-Brest-Parigi, Otzale Marathon e altre decine e decine di Gran
Fondo e Randonnée.
Partecipare a questa avventura è cosa da non dormirci di notte, mi sembra di
vivere in un sogno!
Dopo i mille dubbi della vigilia, ora intravedo uno spiraglio e in fondo c´è
la Cina! Ma si! Ora ci credo!!!
Un grazie grande, grande, grande, ai fratelli Pozzi che hanno reso possibile
la realizzazione di questo mio sogno!
Franco Terrenghi


 

Franco Terrenghi

Anni 64
Carugo (Co)





Sandro Sironi

Anni 64
Arosio (Co)

 











Daniela Travella

Anni 37
Lenno (Co)

Commento
Sono Daniela:
unica ragazza del gruppo.
Certo non è facile convivere con venti uomini, ma me la sto cavando bene: grazie ai massaggi di Sergio e alla fantastica bici che ha approntato Giovanni Pelizzoli (per gli amici Ciöcc) riesco addirittura, nonostante i percorsi a volte molto duri e difficoltosi, a mettere qualche "ometto" dietro alle mie due ruote!
In questi primi venti giorni sembra di vivere in un sogno. A volte mi "pizzico" per verificare se è tutto vero...
La fatica fisica delle lunge giornate in bici quasi scompare per l´allegria della Compagnia di pazzi (io compresa) e per gli stupendi paesaggi che il nostro caro Giancarlo Corbellini (a volte ingiustamente criticato) ci consente di ammirare: Verona, Venezia, Trieste, la costa croata e albanese, le Meteore greche, ecc.
Sicuramente, di tutta la mia vita, questa è l´esperienza che più mi rimarrà nel cuore!
Per questa favolosa avventura ringrazio tutti coloro che mi hanno consentito di partecipare: i fratelli Alberto e Gianni Pozzi, Giulio Mauri, Angelo Corti, oltre a tutti i miei colleghi di lavoro, i miei amici e tutti i miei sostenitori.
Un saluto particolare alla mia amica Isa.
Daniela Travella

* Renato Barilani Anni 38
Arosio (Co)
* Achille Mondoni Anni 55
Como
Commento

UNA LETTERA SEMPLICE, MA ANCHE COMMOVENTE, BELLA ED ANCHE MOLTO EDUCATIVA CHE IL COMASCO DOTT. STEFANO SAVIO COMPONENTE DEL GRUPPO SINO AD ISTAMBUL SI E´ SENTITO IN DOVERE DI TRASMETTERE AGLI AMICI-COMPAGNI DI VIAGGIO APPENA RIENTRATO DA ISTAMBUL. GIUSTO RIPROPORLA ESSENDO OLTRE CHE  VERITIERA ANCHE MOLTO UMANA. DICE:

Ciao Ragazzacci,
                           amici di tanta fatica e di tanto benessere interiore. Il mio rientro alla realtà ospedaliera è stato tanto drammatico quanto voi mi mancate. Vivere l´avventura, "ciclista" con voi, mi ha completamente estraniato dalla ripetitività quotidiana e dall´essere comuni.
L´eccezionalità di quanto abbiamo vissuto insieme, e andrete a vivere nei prossimi mesi, è straordinaria ed è continuamente riaffermata dallo stupore incredulo delle persone che ho incontrato e dal loro voler sapere tutto quanto è successo.
Ci invidiano tutti, ma penso che pochi abbiano il coraggio e la forza d´animo di affrontare tante difficoltà come voi state facendo.
Alessia e Piaso (ormai rassegnato ad accettare l´inconveniente ed a riprendere il più in fretta possibile) mi hanno confermato che il vostro morale è alto e l´entusiasmo ancora vivo. Non mollate mai, ma se necessario accettate qualche compromesso con voi stessi. Non è una colpa se finalizzato all´obiettivo Pechino. Sapete come la penso, anche se sembro il grillo parlante (ruolo che, forse avete capito, male mi si accorda).
Ora una parola a ciascuno di voi.
-Generale Alberto la truppa ti è fedele? Sono sicuro di sì perché sei una persona eccezionale e non si fa uno sforzo a volerti bene. Tieni il pungolo sempre bene affilato ed usalo se necessario!
-Luogotenente Sandro Sironi: se cercano di rubarti il fischietto alza la tua voce grossa e ti porteranno rispetto.
-Ciao Carlino, mio angelo custode, sempre attaccato alla mia maglia per non farmi sentire solo! Sei stato molto buono con me, come anche tutti gli altri, ma tu più di tutti. Mi dai una spinta? Ora ne ho bisogno più che mai.
-Giussani, riservato e silenzioso, la tua figura atletica mi è sempre presente; qualche volta ho cercato di imitarti, ma il tutto si è esaurito nel pensiero. W la fantasia.
-Danielina wonder woman, inesauribile fonte energetica e di allegria. Solare nell´aspetto e nell´animo, come le pile che nascondi da qualche parte. Qualcuno ti coccola un po´? Un abbraccio ed un bacio gigante. 
-Sergio Bianchi, bel ragazzone anni ´60, dove ti fa male oggi? Non bere vino perché ti fa venire subito sonno. Massaggia Daniela altrimenti Gianni (Pozzi) ti fa rientrare!
-Franco, oh Franco, uomo locomotiva attento a non emettere fumo dalle orecchie altrimenti ti attaccano i furgoni per risparmiare benzina.
-Angelino, mangia, mangia e rimangia ancora, tanto non ingrassi! Potessi io...
-Gianni Astice, sempre non mai domo, gambe non mai stanche: ma come cavolo fai. Ho concluso che di notte ti bombi di nascosto con bottarga e filo e feru. Come va il coro dei mamuttones? -Bordin, pedala e pedala, ma attento alla strega sempre pronta a darti un bel colpo alla schiena. In caso di ricaduta fatti massaggiare da Corbellini.
-Tommaso, orso Yogi, come stai? Ti prendi cura e proteggi la masnada di casinisti che ti fanno sempre incazzare? Tanto poi sorridi perché così è la tua indole e sai che loro hanno bisogno di te. Ciao.
-Sandrino, tieni un po´ di pozioni magiche per quando ritornerò; altrimenti mi porterò appresso Unicum e saranno cavoli vostri.
-Giuseppe il "cine Asta" come va il gioco notturno della scopa? Prima di usare la mia bici riposati e vedi di non fare sesso nei tre giorni precedenti.
-Paolino, filma tutto, anche Giuseppe quando si addormenta sulla cinepresa fingendo di riprendere.
-Michel ti ho poco conosciuto, ma hai l´occhio sveglio. E´ sotto controllo il casino che c´era sul tuo furgone?
-Corbellini, continua a spianare tutte le salite e la mattina partiranno tutti contenti ...poi si vedrà!
Grazie per le belle parole di saluto che mi hai riservato.
GAMBE AVANTI TUTTA !
Un abbraccio a tutti quanti voi amici miei, sono con voi sempre.             
Con affetto sincero.
Stefano


Como Istambul 3000 chilometri percorsi 22000 metri di dislivello superati!
Sono passati troppo in fretta questi 22 giorni vissuti fra persone ed eventi eccezionali. Tanta fatica, moltissima soddisfazione, allegria tanta, amici carissimi tutti quanti. Domani termina la mia fantastica avventura in cui ho superato ogni mia aspettativa ciclistica ed in cui mi sono sentito di nuovo vivo, giovane e gagliardo. Grazie amici, qualche volta l'entusiasmo non e' stato sufficiente a superare le salite e tutti mi avete dato una mano, magari solo appoggiata alla schiena, ma e' stata sempre sufficiente a ridarmi vigore e voglia di proseguire. Grazie amici veri, vi lascio ma il mio cuore sara' sempre con voi sino in Cina, ancora lontanissima, ma gia' un po' piu' vicina.
Il coraggio non vi manca, la forza nemmeno. Ci rivedremo a Pechino per accogliervi vincitori!  
Stefano Savio


 

* Stefano Savio

Anni 58
Como









 

* Michele Golia

Anni 52.

* Alberto Modesti Anni 55 Malgrate (Lc)
* Goffredo Pozzoli Anni 51 Arosio (Co)
* Silvio Santambrogio Anni 46 Como
 
* Luciano Terrenghi Anni 59 Milano
 
* Luciano Casati    
 
*

-

-


-

-


-

-


-


-

Partecipano alla CicloMaratona solo per un tratto:

Bianchi e Pifferi hanno disputato alcune stagioni come dilettanti (oggi under 23-élite) attorno agli anni ‘70-‘80.

Golia, Savio e Terrenghi L. i medici che si alterneranno nel corso del periodo.

Daniela Travella abita a Lenno sul Lago di Como,insegna all’Università Bocconi di Milano dove vive dal lunedì al venerdì.

Pozzoli avvocato opera da anni con un avviato studio legale a Giussano.

Bordin, Giussani, Paganoni, Piasini, Sironi e Terrenghi F. esperti cicloturisti stanno in bici molte ore nel corso della settimana come Alberto Modesti.

Piasini come Pifferi abita in Valtellina; è esperto sci alpinista praticante per l’intera stagione invernale.

Alessandro Terraneo 64 anni di Cremnago d’I. fungerà da accompagnatore.



Alla spedizione partecipano inoltre:

Tommaso Miccoli

Autista

Commento
La storia si puo' scrivere in molti modi.
Si puo' essere geni, poeti, capi di stato, navigatori.
Io sto vivendo la storia di uomini comuni che stanno facendo una cosa fuori dal comune. Da un'idea puo' nascere una leggenda fatta pero' di cose vere, un manipolo di uomini ed una donna che insieme decidono di pedalare da Como a Pechino, persone normali senza una specifica preparazione che hanno fatto nascere in me che sono solo il loro accompagnatore e forse anche un po' custode, orgoglio, stima, rispetto e amicizia. Forza gente, il mondo vi segue e io insieme a lui.
Tommaso


 

Michele Sartori

Autista

 


 


 


Sandro Terraneo

Accompagnatore



Giancarlo Corbellini

Fotografo

 


 


 


Giuseppe Pinnelli

Operatore

 


Paolo Spallasso 

Operatore

 


Per l'appoggio logistico vengono utilizzati due furgoni IVECO.

 
 

 

Il gruppo dei partecipanti alla ciclomaratona Como-Pechino con le maglie della nazionale Italiana, accompagnati da Gianni Pozzi, davanti ad uno dei furgoni  Iveco